Invito alle otto: è pranzo o cena?

Siamo in molti a chiederci che cosa sia meglio dire, oppure scrivere, quando si invita qualcuno intorno alle otto-nove di sera. Di fatto, un tempo la cena era un pasto leggero che veniva consumato la sera tardi, dopo  teatro o in occasione di un ballo.


Il pranzo stava alla cena, in Italia, come in Francia il diner stava al souper. Questa differenza è ormai praticamente scomparsa e chi è invitato a cena si guarda bene dall'arrivare dopo le nove, a meno che non sia chiaro che si tratta di un dopo teatro.

Comunque sia, vale sempre la pena di essere precisi e di specificare l'ora dell'invito. Si eviterà, in questo modo, che qualcuno faccia confusione anche tra pranzo e colazione. Per molti, infatti, il pranzo indica - impropriamente, ma è un peccato veniale - il pasto che si consuma a mezzogiorno.


Commenti

Post più popolari