Un nodo da maestro

Gli uomini realizzano quasi sempre lo stesso nodo di cravatta indipendentemente dal tipo di colletto della camicia. Sia che si tratti di un colletto alla francese o di un button-down, indipendentemente dal tipo di materiale, liscio e morbido o voluminoso, la cravatta viene annodata sempre allo stesso modo. Invece, per ogni tipo di colletto, per ogni qualità della stoffa e lunghezza della cravatta, per ogni circonferenza collo e per ogni corporatura esistono nodi diversi che devono essere scelti. Esistono più di cento tipi di nodi che rendono la scelta molto vasta. Io ve ne mostrerò soltanto alcuni, i più semplici e forse i più usati...


NODO TIRO A QUATTRO



DOPPIO NODO SEMPLICE


NODO WINDSOR

NODO MEZZO WINDSOR


NODO PICCOLO

NODO INCROCIATO

Curiosità: il nodo di cravatta è perfetto quando il lembo largo copre quello stretto. La punta della cravatta deve sfiorare la fibbia della cintura, oppure deve superarla leggermente.

Quando si è riusciti a fare con successo il nodo alla cravatta bisogna pensare allo styling della cravatta. La perfezione del nodo viene raggiunta quando, precisamente nella zona dell’apertura del colletto, si imprime una leggera ammaccatura proprio sotto il nodo. Questa ammaccatura dagli esperti è chiamata "dimple".

Nelle cravatte di seta questo "dimple" ha un effetto voluminoso e ricco e allo stesso tempo dona alla cravatta un tocco in più di eleganza. Purtroppo il "dimple" non resiste molto sulle cravatte di seta stampate, poichè in questo caso la seta è troppo liscia. A questo tipo di “dimple” si adatta di più un tessuto jacquard resistente.

Be simple, be chic!
Tiziana Cioffi

Commenti

  1. Beautiful cloths for making silk ties. I love it. Thanks for share a excellent information for this blog.
    cravatte in seta

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari